A day with my teacher

Nel giorno che riconcilia gli spiriti dell’Amore, vorrei dedicare questo  post  al mio maestro di vita virtuale, che con i suoi libri interagisce con le donne tramite storie avvincenti e dense di insegnamenti. Solo coloro che riescono ad  interpretarlo,  possono  ri-trovare il loro spirito femminile, imparando di essere forti, indipendenti, femminili e sagge.
Portatrici di Amore, capaci di generarlo, plasmarlo, insegnarlo…

Riporterò qui, con onore alcuni passi di un o dei suoi ultimi libri, che in questo momento rispecchiano una parte di me probabilmente celata, ma viva.

Poichè questo è anche il senso dei suoi libri, sperimentare in silenzio e con pazienza tutto quello che vivono le sue protagoniste.

Prima di tutto, come  lui insegna, sento il dovere di ringraziare la Pachamama (la dea natura)  con una preghiera che volutamente rendo pubblica affinchè ognuno possa beneficiarne.

“O madre cosmica, madre amata, tu permetti la nostra vita nel tuo corpo: grazie perchè mi dai l’opportunità di essere qui, perchè mi alimenti, grazie pechè mi proteggi”.

….la dea appare solo qando una donna vuole cambiare, per questo devi riflettere sulla tua vita dei passi che fai.

Hai guardato dentro te stessa? Hai scoperto veramente chi sei? Tu non sai quello che pensi: ascolta te stessa, non ti ingannare sulla tua vera natura, perchè puoi uscirne sconfitta…

“Allora che cosa devo fare?”…prima di fare qualcosa, fermati e ascolta la tua voce interiore, questo ti aiuterà a salvarti da nuovi pericoli e ad affrontare i problemi a seconda di come si presentino. Il coraggio e la fiducia in te stessa hanno fatto in modo che la stessa dea ti abbia rivolto la parola, lo spirito dell’otorongo è già entrato dentro di te, per dirti che devi capire che nessuno ti dà il potere. Il potere è dentro di te. Devi essere tu a prenderlo. Quando lo avrai fatto, il frutto della dea cadrà nelle tue mani, in qualsiasi parte  della terra ti troverai”.

Grazie maestro Henran Mamani

Citazioni tratte dal libro “La donna dalla coda d’argento”

be37af467c8705851ceb06680ccd101c

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 14 febbraio 2014 alle 17:43 ed è archiviata in Uncategorized. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “A day with my teacher

  1. GG in ha detto:

    Tempo verrà
    in cui, con esultanza,
    saluterai te stesso arrivato
    alla tua porta, nel tuo proprio specchio,
    e ognuno sorriderà al benvenuto dell’altro,

    e dirà: Siedi qui. Mangia.
    Amerai di nuovo lo straniero che era il tuo Io.
    Offri vino. Offri pane. Rendi il cuore
    a se stesso, allo straniero che ti ha amato

    per tutta la vita, che hai ignorato
    per un altro e che ti sa a memoria.
    Dallo scaffale tira giù le lettere d’amore,

    le fotografie, le note disperate,
    sbuccia via dallo specchio la tua immagine.
    Siediti. È festa: la tua vita è in tavola.

    Derek Walcott…
    …un saluto GG…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: